MVP Day

MVP Day

lunedì 25 agosto 2014

Apple ed il backup "automatico" Icloud

Backup automatico, una frase che molte volte viene detta, senza pensare veramente a cosa essa comporta. In questo articolo andrò a fare delle considerazioni sui backup automatici, in particolare quello di Apple, ovvero Icloud.
Partiamo dal presupposto che i sistemi operativi mobile concorrenti offrono delle vere funzioni di backup automatico dei propri dati, creando addirittura delle immagini del sistema automaticamente. Perché ho evidenziato vere? semplice, perché il backup risulta veramente automatico, in quanto al primo avvio del dispositivo si accede o si crea un account (Microsoft o Google) il quale sarà lo stesso che eseguirà il backup completo del nostro dispositivo (Controllabile, comunque, da Impostazioni - Backup)

Icloud invece? beh, non proprio. Ovvero, una volta impostato esegue il backup, immagini ecc...ma solo una volta impostato! Ovvero, se un utente non lo sa  o non ne è stato informato, NON saprà nemmeno dell'esistenza di un account per il backup, anzi penserà che, come la concorrenza, vengano eseguiti dei salvataggi automatici dei propri preziosi dati. Oggi, la fetta di utenti che utilizza dispositivi mobili Apple è cresciuta esponenzialmente e, a contrario del passato, vi sono molti utenti che non sono molto avvezzi con la tecnologia e, quindi, alcune cose NON possono saperle a priori.

C'è da sottolineare che, ora come ora, all'avvio del device viene richiesto l'utilizzo o meno di Icloud, in questo caso è opportuno sempre selezionare USA ICLOUD. In questo

Oltre a ciò, molti sono anche sprovvisti di computer o, se lo hanno, è molto datato, cosa che rende difficoltoso anche il backup tramite Itunes (Lo so, sono casi rari, ma ci sono)

La domanda sorge spontanea:
perché non integrare l'account Apple con quello Icloud e permettere il backup automatico fin dal primo giorno? Oppure, obbligare l'accesso con un account Icloud fin dal primo avvio, permettendo così il salvataggio automatico dei propri dati?

In fin dei conti non si tratta di un dispositivo mobile da pochi euro, come ben saprete.

Ora, per chi non lo sapesse, fate backup fate backup fate backup! In quanto, se non lo avete mai fatto e domani succedesse l'irreparabile al vostro device, potreste perdere tutto!

Alcune informazioni relative ad Icloud ed alla sua configurazione:

ICLOUD
Come impostare Icloud sui tuoi dispositivi

Dalla seconda pagina sono raggiungibili le impostazioni per TUTTI i vari device.

martedì 5 agosto 2014

Ripristino GRUB dual-boot

In molti casi è necessario utilizzare un live cd di Ubuntu per modificare o correggere alcune situazione, come ad esempio il mancato avvio o visualizzazione del menù di avvio utilizzando il Grub (in presenza di sistemi operativi Microsoft e Distribuzioni Linux)

Se, magari, dopo aver aggiornato o installato Windows, la nostra distribuzione Linux, nello specifico Ubuntu, non si avviasse è necessario procedere come segue:

Scarica la distro live cd dal sito ufficial, assicurarsi di NON installare ma solamente di provare Ubuntu 

Una volta avviato il live cd, premere  CTRL + ALT + T per avviare il terminale, ovvero il "prompt dei comandi" in ambiente Linux.
 digitare 

sudo fdisk -l 

Prendere nota, quindi, della partizione ove risulta installato Ubuntu. In questo tutorial considero la partizione /dev/sda1 come quella di default come partizione di riferimento.

Ora montare la partizione in questo modo

sudo mount /dev/sda1 /mnt

Ora montare il restante dei dispositivi necessari all'avvio

sudo mount --bind /dev /mnt /dev
sudo mount --bind /proc /mnt /proc
sudo mount-- bind /sys /mnt /sys

Se nel sistema è presente una partizione di boot separata, lanciare questo comando dal terminale

sudo chroot /mnt

quindi montare la relativa partizione, intesa ora come sda2

mount /dev/sda2 /boot

Ora per installare il Grub 2 digitare

grub-install /dev/sda
update-grub2

in caso di errori visualizzati a video, riprovare così

grub-install --recheck /dev/sda

al termine uscire dal chroot digitando exit, ora, in ordine, digita

cd ~
sudo umount /mnt/dev
sudo umount /mnt/proc
sudo umount /mnt/sys
sudo umount /mnt/

riavviare il sistema e verificare l'avvenuta riparazione del Grub

Backup e Ripristino di dispositivi Windows Phone 8/8.1

Windows Phone 8: un nuovo sistema operativo mobile che negli ultimi tempi sta acquistando sempre più fette di mercato grazie all'usabilità ed all'esperienza d'uso creata appositamente attorno all'utente ed ai suoi bisogni.

In questo articolo andrò a spiegare, nella maniera più esaustiva possibile, come eseguire backup e ripristino di un dispositivo Windows Phone.
In Primis, verificare le seguenti impostazioni:


Le Voci da verificare che siano Attive
Come da immagine, accedere dalle Impostazioni alla voce Backup, quindi verificare che i backup relativi ad App e impostazioni, SMS e foto e video siano attive. Riguardo a foto e video, di default è disabilitato il backup dei video: verificare ed attivarlo, a propria discrezione e a seconda dello spazio disponibile in OneDrive.







Al termine di questo, sempre da Impostazioni, recarsi alla voce Email ed Account e verificare che TUTTI i propri account, in particolare quello Hotmail, siano correttamente sincronizzati e che non presentino errori di sorta. Se necessario, accedere al proprio account Hotmail e verificare la presenza dei contatti direttamente nella voce dedicata. 

Ulteriore backup, opportuno e doveroso da fare, è tramite l'apposita app disponibile sia per Windows 7 e Windows 8, disponibile anche per sistemi Apple partendo da questa pagina


Se lo desideriamo, è possibile anche eseguire il backup manualmente, infatti i dispositivi Windows Phone vengono riconosciuti dai sistemi Windows 7 e 8 come dispositivi di archiviazione di massa. Vedere anche il seguente link riguardante l'ultima funzione indicata

Questa procedura è valida per Windows Phone 8.1, per Windows Phone 8 alcuni passaggi potrebbero essere leggermente differenti, ma uguali nella sostanza. Per verificare che versione risulta installata ed in uso consultare il seguente link

Quale versione di Windows Phone ho?

Ora, dopo aver verificato che il backup sia stato eseguito correttamente, procediamo al ripristino delle impostazioni di fabbrica del dispositivo, accedendo alla voce Informazioni su sempre da Impostazioni.

Se sorgono dei dubbi o si è timorosi di perdere qualcosa, chiedere aiuto a del personale esperto che saprà aiutarvi o formulate una domanda nella Microsoft Community . Ulteriore link utili qui

venerdì 25 luglio 2014

Verifica attivazione postazioni Skype

Molto spesso, nell'uso di Skype imbattiamo in un problema singolare..ovvero molte volte, mentre siamo fuori casa a pc spento, ci chiama un amico indicando che siamo online su Skype.
Il terrore ci pervade, con la paura latente che qualcuno si sia impossessato delle nostre credenziali e che lo stia utilizzando al posto nostro.

Niente Paura! In primo luogo esistono dei comandi specifici per il controllo delle postazioni attive su Skype. Come procedere?

Aprie Skype dal proprio notebook o pc, aprire una chat qualsiasi e digitare

/showplaces 

Questo comando indica quali postazioni risultano attive ed online. Prendiamo nota delle postazioni indicate come attive, le quali risulteranno tra parentesi graffe con dei codici alfanumerici.

Ora digitare 

/remotelogout (indicare con le parentesi graffe il codice alfanumerico relativo la postazione da rimuovere)

dare invio. Ricontrollare con il primo comando le postazioni attive

Se il problema persiste, consiglio di modificare la password dell'account skype in uso e seguire questo articolo wiki 

Linee guida e suggerimenti utili per la sicurezza online

mercoledì 4 dicembre 2013

Risoluzione problema apertura file di Word

Dopo aver eseguito, come aggiornamento, un installazione di Microsoft Office Professional 2013 in un Windows 7, mi si è presentato un problema alquanto strano:

Aprendo i file, qualsiasi file di Word, questi venivano aperti, mandati in stampa e richiusi subito dopo. Verificando le impostazioni risultavano tutte a posto, infatti i file relativi ad Excel venivano aperti correttamente e senza alcun fastidio.

Lo stesso problema, inoltre, si manifestava in TUTTI gli account presenti nel sistema.

Il problema risiede nel mancato riferimento corretto di apertura dei file di Microsoft Word, dovuto forse a una installazione del prodotto non avvenuta correttamente o ad una cattiva interazione del software di protezione in tempo reale attivo nel sistema. 

Verificando nelle impostazioni con l'apposito strumento Types le associazioni relative ai file DOC risultavano mancanti la funzione OPEN, la quale risultando mancante, impediva la corretta apertura dei file.

In questo caso, è opportuno aggiungere una funzione (da proprietà >  Impostazioni) chiamandola OPEN con la seguente dicitura

"X:\Program Files\Microsoft Office\Office15\WINWORD.EXE" /n "%1" /o "%u"

Dove X: è il percorso ove risulta installato il prodotto Office. Riavviare e verificare l'avvenuta risoluzione

lunedì 16 settembre 2013

Articoli Wiki Microsoft Community

Da un paio di mesi esiste una nuova interessante risorsa nella Microsoft Community: gli articoli WIKI

Questi sono articoli tecnici che si propongono di risolvere problemi software con un linguaggio comprensibile alla maggior parte degli utenti. Ho avuto la possibilità di creare alcuni articoli WIKI, i quali riporto nel seguente elenco, con breve descrizione (quando serve) e link diretto.

  1. Utilizzo Strumento di Ripristino configurazione di Sistema: spiegazione ed utilizzo strumento ripristino configurazione di sistema 
  2. Controllo completo del file system:Controllo integrità e coerenza del File System, necessario in caso di rallentamenti, problemi di copia dei file o impossibilità di accesso a determinati file
  3. Risoluzione problema "Esplora risorse ha smesso di funzionare"
  4. Risoluzione problema stampa lenta o bloccata
  5. Risoluzione problema blue screen of the death KERNEL_DATA_INPAGE_ERROR:
    Risoluzione e analisi cause del bluescreen: KERNEL_DATA_INPAGE_ERROR
  6. Risoluzione problema blue screen of the death  PAGE_FAULT_IN_NONPAGED_AREA:
    Risoluzione e analisi cause del bluescreen: PAGE_FAULT_IN_NONPAGED_AREA
  7. Strumenti di rimozione software antivirus / firewall di terze parti :
    Utilizzo di strumenti per l'appropriata rimozione dei software di protezione antivirus di terze parti
  8. Risoluzione problemi comuni sistemi operativi WIndows: Questo articolo Wiki si propone di suggerire strumenti e/o operazioni  per risolvere problemi comuni che si riscontrano durante l'utilizzo quotidiano del computer
  9. Come abilitare la modalità provvisoria in Windows 8: Questo articolo Wiki si propone di semplificare l'accesso in modalità provvisoria in Windows 8/8.1
  10. Linee guida e suggerimenti utili per la sicurezza onlineQuesto articolo Wiki si propone di suggerire linee guida e consigli utili per la sicurezza online 
  11. Fine del supporto per Windows XP: cosa fare e perchéQuesto articolo Wiki si propone di suggerire interventi da eseguire/pianificare spiegandone il motivo tecnico e di sicurezza 
  12. Avvio pulito di Windows: perché?Questo articolo wiki si propone a spiegare i motivi in merito all'utilizzo dell'Avvio pulito e ai benefici che esso porta
  13. Microsoft Security Essentials (Windows Defender): Guida all'uso e risoluzione problemiPratica guida all'uso di Microsoft Security Essentials ed alcuni pratici suggerimenti per migliorarne l'esperienza d'uso

Il post verrà aggiornato mano a mano che inserirò nuovi articoli. Da qui potete accedere direttamente all'elenco completo degli articoli disponibili 


giovedì 16 maggio 2013

Risoluzione problemi installazione Office 2013

Con l'avvento dei nuovi prodotti Office Microsoft vi è "nuovo" processo d'installazione, la quale richiede la connessione ad internet per il download diretto da internet del prodotto acquistato. Questo, in alcuni casi, può provocare dei problemi  per diversi motivi, ad esempio linea adsl lenta, presenza di software  internet security di terze parti o problemi di vario genere presenti nel sistema operativo.

I messaggi di errore o i "sintomi" della presenza di problemi al sistema operativo possono essere veramente molti. In primo luogo, è opportuno essere sicuri che il sistema sia pulito ed esente da infezioni, a questo riguardo è suggerito (se non si è già assolutamente sicuri) seguire i primi quattro passaggi della seguente guida redatta dal collega MVP Vincenzo Di Russo


In seconda istanza, preparare il sistema per applicare e mantenere un avvio pulito, a questo riguardo esiste un apposita KB Microsoft che può essere d'aiuto

Se, ancora, il problema non si risolve bisogna verificare adeguatamente che:
  1. il sistema acceda correttamente ad internet
  2. che vi sia la necessaria banda/copertura disponibile per il download
  3. che il proprio software internet security di terze parti non blocchi o influenzi in qualche modo il corretto download o la scrittua su disco da parte del setup di Office

Inoltre, in presenza di download corrotti o parziali è opportuno ricorrere ad un apposito strumento Fix-It che rimuove tutte le tracce finora create dall'installer di Office



In aggiunta, in presenza di ulteriori problemi, rimando a queste due esaurienti KB Microsoft